fbpx

Gennaio: tempo di buoni propositi

Ci siamo appena lasciati alle spalle il vecchio anno, concluso con gli inevitabili bilanci più o meno soddisfacenti, ed eccoci pronti ad affrontare il nuovo. Come sarà?

Come ci spiegava uno dei nostri più grandi poeti, il bello di un nuovo anno è l’attesa che porta con sé, è l’essere aperto alla realizzazione di tutti i desideri, è un misto di illusione e speranza che la volontà e l’impegno possono trasformare in realtà. Ricordiamo il leopardiano passante che acquistava un almanacco per il nuovo anno?

Quella vita ch’è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll’anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero?” (“Dialogo di un venditore di almanacchi e di un passeggere”, Giacomo Leopardi)

Bene, aiutiamo il destino con il nostro impegno.

Sicuramente, alzando il nostro calice la mezzanotte del 31 dicembre, ci saranno passati per la mente alcuni desideri che vorremmo realizzare nel corso dei prossimi dodici mesi. A volte si tratta solo di fantasie, a cui smetteremo ben presto di pensare. Altre volte si tratterà di qualcosa che per noi riveste veramente una certa importanza, in questo caso sarà bene impegnarci.

Siamo positivi

L’inizio dell’anno è il momento giusto per dare una svolta alla nostra vita, complice l’attesa generale che accompagna questo periodo, i giorni di festa che portano con sé qualche occasione in più per fermarci, pensare a noi e ai nostri desideri.

Per far fruttare al meglio questa occasione dobbiamo imparare ed essere positivi. Le nostre aspettative, infatti, condizionano il risultato che saremo in grado di ottenere: credere in noi stessi e nelle nostre potenzialità ci avvicinerà notevolmente alla meta.

Fissiamo degli obiettivi

Gli obiettivi che vogliamo raggiungere devono avere delle caratteristiche specifiche: devono essere chiari, dobbiamo sapere dove volgiamo arrivare e avere già in mente la strategia da adottare per arrivarci.

Devono essere obiettivi raggiungibili, inutile sprecare tempo ed energie in cose impossibili o che non dipendono da noi.

Meglio se sono realizzabili nel breve periodo, diciamo pochi mesi, questo renderà più facile mantenere la concentrazione sul risultato che volgiamo conseguire e, in caso di successo, funzionerà da incentivo per impegnarci nel raggiungimento di obiettivi successivi.

Ad ogni obiettivo raggiunto concediamoci un premio, qualcosa che normalmente non facciamo: una cena speciale, l’acquisto di qualcosa che desideriamo, un fine settimana da qualche parte… ogni gratificazione collegata al successo ottenuto stimolerà il nostro impegno futuro.

Mettiamoci al riparo dai fallimenti

Per ridurre i rischi di fallimento, dobbiamo metterci nella condizione di dover rendere conto di una nostra eventuale mancanza, di doverci giustificare, con noi stessi o con altri, nel caso in cui dove verificarsi una mancanza di impegno da parte nostra.

Per far questo ci sono due strade infallibili: scriviamo nero su bianco i nostri buoni propositi e la tattica che volgiamo usare per realizzarli e rileggiamo periodicamente questi appunti per verificare se stiamo procedendo come da copione. Se così non fosse, analizziamo in modo razionale quali sono i motivi e cerchiamo di cambiare rotta.

La seconda strada consigliata è quella di coinvolgere almeno un’altra persona nel raggiungimento del nostro obiettivo. Può essere una persona che condivide le nostre stesse intenzioni, in questo caso potremo stimolarci e sostenerci a vicenda, o semplicemente una persona a cui comunichiamo i nostri propositi e a cui affideremo il compito di “vigilare” su di noi e di riportarci sulla retta via qualora dovessimo smarrirla.
Dunque, usiamo al meglio le opportunità che un nuovo inizio ci può offrire e… BUON 2020 a tutti!

loading...
Iscriviti allaNewsletter

Iscriviti allaNewsletter

E ricevi nella tua casella di posta le nostre novità, ancora fresche di stampa!

Fantastico! Iscrizione effettuata!

Pin It on Pinterest

Share This