Voglio sapere come deve essere il mio comportamento

Ciao, e la prima volta che scrivo, ho d’ affare con tante persone difficile e avvolte non so gestirli mi blocco e non so più come li devo parlare per fargli capire quello che ho da dire hanno sempre l’ bitudine di scavalcarlo con le parole e non riesco a capirmi nemmeno io cosa dico e poi ci si rimane male oppure ti portano odio. Voglio sapere come deve essere il mio comportamento e come devo agire in questi casi in modo che riescano a captare il concetto della situazione

Risponde Loris Pinzani

Loris Pinzani
Loris Pinzani Psicologo, Psicoterapeuta
Il comportamento è espressione della personalità. Dovessimo definire questa condizione umana, potremmo dire che la personalità è il modo di vedere la realtà, di affrontarla e di trarne condizioni di comportamento. Per questo motivo è almeno  complesso rispondere alla domanda _cosa fare in una determinata situazione_ dal momento non esiste alcuna ricetta stabile e generale per definire quale sia la linea di comportamento opportuna nei vari frangenti. Tuttavia certamente possiamo affermare che il modo più corretto di affrontare  un contesto relazionale o  affettivo è quella di evitare una reazione immediata e dare a sé stesso il tempo di riflettere, allo scopo di riconoscere le proprie emozioni ed  individuare quali siano quelle dell’interlocutore. Potremmo dire che è necessario “fermarsi” per impostare una reazione e darsi il tempo di riconoscere il motivo del comportamento dell’altro, al quale spetta una riflessione pacata e logica quanto la tua. Questa breve esposizione può essere riassunta con la frase “riflettere prima di agire”, in realtà nasconde un argomento più ampio che riguarda l’espressione stessa della personalità continuamente gestita. Oltre a questo mi pare di capire che il tuo desiderio sia quello di non essere fraintesa. Se lo temi è certamente perché è già accaduto. Ancora una volta il modo migliore per spiegarsi e quello di indugiare sulla comunicazione. Le parole e le azioni sono macigni, non sono aria, non passano mai inosservate, né siamo disposti a non determinare quelle altrui. Sono concetti espressi, ma lasciano il segno  e questo accade sia quando sei tu l’ascoltatore sia quando chi ascolta è l’altro.  Componi la tua esposizione e rifletti ancora prima di esporla. Già con queste due  attenzioni  molte cose cambieranno. A  presto. Dr Loris Pinzani, Psicologo Psicoterapeuta
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

E ricevi nella tua casella di posta le nostre novità, ancora fresche di stampa!

Fantastico! Iscrizione effettuata!